www.miositoweb.com
   

 I MOTORI DI RICERCA  
  PROMOZIONE SITI WEB su GOOGLE - YAHOO - ALTAVISTA - MSN
LIBERO - VIRGILIO - ARIANNA ecc...


All'inizio i siti su Internet erano pochissimi ma in pochi anni sono diventati una marea di oltre 8 miliardi!... Come fare a cercare qualcosa che ci interessa in questo "mare magnum" dove c'è di tutto e di più?... Ci aiutano i MOTORI DI RICERCA.
I MOTORI di ricerca più affermati non sono molti, attualmente i primi sono GOOGLE, YAHOO, ALTAVISTA e MSN - BING.
In Italia ci sono anche LIBERO, VIRGILIO e ARIANNA che però si avvalgono anche loro di Google. Però quest'anno è nato VOLUNIA IL NUOVO MOTORE DI RICERCA ITALIANO, ne parliamo qui sotto, dopo aver descritto Google.

I motori di ricerca sono classificabili in due diversi tipi. Ci sono quelli del tipo “directory”, enormi classificatori creati manualmente, in cui sono immagazzinati milioni di siti. Il caso più tipico è quello di Yahoo. Gran parte degli altri motori di ricerca, adottano invece una strategia differente. Tramite dei software, chiamati spider o crawler, censiscono regolarmente tutti i siti che trovano nel web, “prendendo nota” delle parole ritenute più rilevanti contenute in ognuna delle pagine visitate. I loro nomi sono conosciuti da tutti: Google, Altavista, MSN Search, HotBot, Lycos e molti altri.

Google e' rapidamente diventato il piu' importante motore di ricerca, al mondo. Google attualmente cataloga oltre 8 miliardi di pagine nel suo database.
La parola "Google" deriva da googol, termine matematico per indicare il numero 1 seguito da 100 zeri, e riflette la volontà della società di organizzare l'immensa quantità di informazioni disponibili sul Web.
I fattori che hanno determinato il successo di Google sono soprattutto la sua velocità di ricerca, con un tempo medio dichiarato per ogni ricerca di 0,29 secondi, e la grandezza del suo archivio database a cui vengono aggiunte 1,5 milioni di nuove pagine al giorno, oltre al fatto che è l'unico motore di ricerca che indicizza l'intero contenuto delle pagine catalogate.
Inoltre Google viene utilizzato come database di ricerca dai maggiori portali del mondo tra cui lo stesso Yahoo e in Italia: Libero, Virgilio e Arianna.
In sostanza, oggi più del 60% delle ricerche vengono effettuate tramite Google. Perciò è molto importante per un sito web essere ben posizionato in questo motore di ricerca.

Secondo Shynistat Google è di gran lunga il servizio più usato: su un campione di 330.301 accessi da motore di ricerca, il 57,61% arriva proprio dalle sue pagine. Secondo, è Virgilio che registra una percentuale del 17,00%. Evidentemente, nel mercato italiano gode ancora di una notevole forza. Al terzo e quarto posto si trovano, vicini l’uno all’altro, rispettivamente MSN e Yahoo! con l'8,47% e il 6,59%. A seguire troviamo Arianna con un 4,57%, e poi in ordine Altavista con il 3.10, Tiscali Search con l’1.58, Lycos e altri con stime inferiori a 1 punto percentuale e quindi decisamente marginali.
Secondo altre statistiche 2007, nel mondo i primi motori di ricerca sono Google con il 56,3%, seguito da Yahoo con il 21,5% e da Live con l'8,4% e per finire Aol con il 5,3%.

Dunque, è indispensabile essere presenti almeno nelle ricerche di Google e Virgilio, e magari in quelle di MSN e Yahoo!. In questo modo si copre e si può intercettare quasi il 90% del traffico generato da tutti i motori di ricerca. Se a questi aggiungiamo Arianna e Altavista raggiungiamo un totale superiore al 97%, in pratica tutti gli utenti dei motori.

Al contrario di molti altri motori di ricerca, che cercano solo quante volte una parola è contenuta all’interno di una pagina web, Google controlla anche quanti siti hanno un link verso quella pagina, catalogandone così anche l’importanza, in quanto ritiene che una pagina sia molto importante se è richiamata da tanti altri siti. Per fare questo Google utilizza un algoritmo chiamato PageRank ® .
La tecnologia di ricerca di Google PageRank classifica quindi le singole pagine di un sito web, basandosi sul numero e l'importanza delle pagine che hanno inserito un link (collegamento) ad esse.
Perciò il fattore della cosiddetta "Link Popularity" è essenziale per il posizionamento su Google, se nessun sito importante linka il vostro, voi non sarete nemmeno indicizzati da Google e nessuno vi potrà mai trovare su Internet.
Per controllare la link popularity di un sito, basta installare nel proprio browser la Google Toolbar . E’ sufficiente collegarsi all’indirizzo http://toolbar.google.com/intl/it/ e con pochi click la toolbar si installerà nel vostro Internet browser.

Sulla barra degli strumenti di Google che si installerà, c’è una voce con una piccola barra grafica che vi indicherà la link popularity di ogni sito che visitate in una scala che va da 1 a 10. Per regolarsi, non vi spaventate se il vostro sito ha un 3, in Italia sono pochissimi i siti che superano il 6 e in tutto il mondo solo 20 siti tra cui Google, Microsoft e Apple arrivano a 10.
Se il vostro sito ha un Page Rank basso e non siete nelle prime tre pagine di Google, rivolgetevi a noi.... Forse non è ancora troppo tardi...
Oltre al fattore PageRank appena descritto, sembra che Google consideri almeno altri 25 fattori, inclusi i meta tags "Title", "Keyword" e "Description" .
E' importantissima la presenza nel Tag Title della parola chiave più importante o per la quale si sta ottimizzando la pagina. La parola deve essere presente nel titolo e possibilmente all'inizio del Tag. Google a differenza degli altri motori di ricerca, non dà invece molta importanza alle "keywords", invece è molto importante la presenza delle parole chiave nel testo visibile della pagina, possibilmente nel titolo o all'inizio del testo stesso.
Il testo descrittivo dei prodotti o servizi che il vostro sito offre deve avere una lunghezza minima di 250 parole e contenere tutte le altre parole chiave almeno 4-5 volte (non consecutive).
Importanti sono i collegamenti ( links ) a tutte le altre pagine del sito, e anche ad altri siti, possibilmente attinenti ai contenuti del vostro sito, ma ancora più importanti sono i link che riuscirete a ottenere da altri siti con un Page Rank alto. 
Google considera scorretto utilizzare testo nascosto, testo dello stesso colore dello sfondo, links nascosti, tecniche di Cloaking, reindirizzamenti automatici, ecc. I siti che usano tali metodi scorretti per emergere, se scoperti da Google, verranno all'inizio retrocessi drasticamente nel loro posizionamento e poi spariranno del tutto dal suo database e sarà praticamente impossibile trovarli su Internet.


Volunia il nuovo motore di ricerca ITALIANO.
E finalmente da quest'anno 2012 avremo un vero motore di ricerca italiano. In effetti i motori come Libero, Arianna ecc... non sono veri motori di ricerca in quanto per le ricerche si avvalgono di Google, e di loro mettono solo la pubblicità; invece il nuovo motore di ricerca tutto italiano: VOLUNIA, è stato realizzato da Massimo Marchiori, uno studioso italiano che dopo aver lavorato negli USA è tornato in Italia ed insegna all'Università di Padova. Il professore era già noto per i suoi studi che ispirarono a Google l'algoritmo alla base del page Rank.
Volunia è stato ideato come un motore di ricerca con un’attenzione particolare al sociale, ponendosi così a metà strada tra ricerca di contenuti e luogo di incontro di persone interessate alle stesse tematiche e agli stessi siti web.
Una volta effettuata la ricerca che si desidera con Volunia, compariranno una serie di siti web pertinenti al risultato richiesto e accanto ad ognuno di essi si potrà visualizzare una specie di pulsante che diventerà rosso se vi saranno degli utenti che in quel momento lo stanno visitando, mostrando anche il numero di essi.
Ogni sito avrà poi una mappa live attiva del sito completamente navigabile in costante aggiornamento. Essendo quindi Volunia un misto tra ricerca web e social, nel momento in cui si visualizzeranno altri utenti connessi alla stessa ricerca, si avrà anche la possibilità di interagire con ognuno di loro attraverso una sorta di box sociale dove si può dialogare in tempo reale come se fosse una chat, lasciare un messaggio o stringere un'amicizia.
“Se si attiva la funzione social, ha spiegato Marchiori, si rinuncia all’anonimato durante la visita di una pagina web e si accetta quindi di segnalare ad altri utenti la propria presenza. In questo modo, quando apriamo un sito Internet possiamo vedere chi c’è o chi c’è stato. Poi Volunia comunicherà agli utenti in tempo reale le persone collegate al sito, alle quali si potrà chiedere l’amicizia in base a un interesse comune”.
Il lancio di questo nuovo motore di ricerca porta avanti un'idea certamente nuova e meritevole, ma la sua efficacia dovrà essere sperimentata nel tempo, perché la combinazione di ricerca e social realizzata da Marchiori anche sulla scia della odierna popolarità dei social networks, potrebbe avere successo ma non si sa come potrebbero andare le cose in futuro.
Per ora, una delle prime critiche che vengono fatta a Volunia è la complessità della home page, che potrebbe scoraggiare soprattutto i meno esperti del web, abituati alla semplicità di Google. Riguardo invece ai pochi risultati che si ottengono oggi dalle ricerche su Volunia, Marchiori risponde sostenendo che “Siamo solo all’1% dell’indicizzazione di tutta la Rete. Il motore semantico è ancora in cantiere, servono altri sette mesi di lavoro. C’è solo una briciola di quello che Volunia sarà in futuro. Anche l’indice alla base del motore è conservativo, rigido. Servono investimenti. Siamo partiti con due milioni. Ora dobbiamo far capire la forza di Volunia per andare avanti ”. Comunque questo nuovo motore di ricerca dovrebbe sicuramente "scuotere un pò il torpore italiano e anche quello dei motori di ricerca".

Yahoo è uno dei piu' vecchi servizi di directory nella rete, infatti Yahoo nacque a Stanford, verso la fine del 1993, quando due studenti, Jerry Yang e David Filo, decisero di creare un sistema per catalogare efficacemente la loro lista di bookmark (segnalibri), cioè gli indirizzi web più interessanti per loro. I programma all'inizio conteneva solo duecento siti, per la maggior parte Università ed enti pubblici, oggi ne contiene dei miliardi.... Migliaia di dipendenti di Yahoo analizzano e catalogano manualmente ogni giorno tutti i siti segnalati, inserendoli in un enorme archivio ospitato da un centinaio di server collegati in rete. Yahoo rimane uno dei motori di ricerca leader come traffico giornaliero infatti oggi è visitato da più di 60 milioni di utenti . Di recente ha acquisito Inktomi che era il motore dietro i box di ricerca dei piu' important portali come AOL, MSN, Overture , HotBot, ecc...
Dopo aver rischiato il fallimento a causa della concorrenza di Google, adesso Yahoo è una florida impresa privata, finanziata fra l'altro attraverso le inserzioni (i banner) pubblicitarie accolte a rotazione nelle sue pagine. L'arrivo di un supermanager ha aperto nuovi orizzonti alla società, che sta espandendosi nei campi delle news, dei giochi gratuiti e delle community.


Alta Vista , nato nell'estate del 1995 nei laboratori di Palo Alto della Digital, una delle principali aziende informatiche mondiali, è stato il primo sistema di ricerca multi-lingua creato in Internet ed e' attualmente la prima tecnologia di supporto per la traduzione on-line in tutte le lingue, attraverso la sua tecnologia Babel Fish. Alta Vista e' uno dei principali motori di ricerca con piu' di 40 milioni di ricerche (queries) al giorno.
Il progetto Altavista fu un punto importante nello sviluppo del web e il motore di ricerca è stato il primo a superare nel 1998 il tetto dei 100 milioni di pagine censite, con una media di 32 milioni di richieste soddisfatte al giorno .


MSN era uno dei principali motori di ricerca con quasi 40 milioni di ricerche (queries) al giorno. La Microsoft ha poi sperimentato anche un altro motore di ricerca WINDOWS LIVE SEARCH che nelle intenzioni della Microsoft avrebbe in breve tempo soppiantato Google, ma in effetti è stato quasi un fallimento.
BING dal 31 maggio 2009 è disponibile anche in Italia in versione Beta "Bing", l'anti-Google, il motore intelligente. Il nuovo motore di ricerca della Microsoft sostituisce "Live Search". "Live Search", infatti copriva solo l’8,2% del mercato statunitense, ed è molto indietro rispetto a Google (64,2%) e Yahoo! (20,4%).
Con questo lancio la Microsoft spera di contrastare il dominio di Google. La principale innovazione di Bing, sarà la classificazione delle informazioni per sotto-rubriche piuttosto che sotto forma di una lista indefinita di link a siti web. Inoltre, il punto di forza di "Bing" sarà quello di lavorare su intere frasi. Il colosso americano del software ne parla come di un «motore delle decisioni», un nuovo motore di ricerca intelligente. Questo spiega lo slogan che compare attualmente all'indirizzo Bing.com: «Bing & decide».
Se infatti il reperimento delle informazioni su internet funziona già bene con tutti i motori di ricerca, mancava lo spunto per utilizzare le informazioni in maniera rapida e razionale. Un vuoto che Bing definito il "motore intelligente" tenterà di colmare.
"Oggi" - ha dichiarato Steve Ballmer (CEO di Microsoft) durante la presentazione - "i motori di ricerca aiutano in maniera dignitosa a navigare in Rete e trovare informazioni, ma non sono molto abili nel mettere l'utente in condizione di utilizzare le informazioni che riceve". E ancora: "Bing è un importante passo in avanti per trovare velocemente informazioni e usarle in maniera intelligente". Per evitare che gli utenti siano costretti a più tentativi per realizzare una ricerca di successo, la Microsoft ha pensato a un "Decision Engine" (motore decisionale), che sia capace di definire l'ambito della ricerca, e abbreviare il tempo che intercorre tra la richiesta e l'utilizzo dell'informazione. Sfruttando le sue "intuizioni", Bing offrirà all'utente tutte le possibilità a disposizione per affinare la ricerca, con funzionalità che permettano di approfondire le risorse che ogni particolare sito può offrire.
I risultati potranno essere organizzati e divisi per categorie, e nelle varie sezioni identificate come strategiche (Salute, Viaggi, Shopping, Notizie, Sport) si avrà modo di comparare prezzi, accedere a mappe e prenotare alberghi, attraverso una sorta di interpretazione da parte del motore dei desideri di colui che effettui la ricerca, secondo i concetti della "ricerca semantica". Purtroppo per ora la versione in italiano di BING è solo una beta e non dispone delle novità della versione anglosassone. Ora la Microsoft metterà in campo un ingente budget pubblicitario per far conoscere questo nuovo modo di reperire informazioni dalla Rete, e quindi vedremo se riuscirà a scalzare lo strapotere di Google.


Come abbiamo visto gli algoritmi di ricerca sono diversi per ogni motore e sono in continua evoluzione, per cui solo degli specialisti del settore riusciranno a farvi trovare contemporaneamente in PRIMA PAGINA su tutti i MOTORI di RICERCA!...

Fidatevi della nostra esperienza pluriennale.


LA POSIZIONE E' TUTTO !... Non basta farsi costruire un sito internet più o meno bello e interessante, bisogna che il sito sia VISIBILE NELLE PRIME PAGINE DI GOOGLE. Solo se il tuo sito è in testa nelle pagine dei motori di ricerca può essere visitato da chi sta cercando su internet proprio il prodotto che hai tu, solo se sei nella prima pagina potrai avere nuovi clienti, chi guarderà mai un sito in 10° pagina?....

SOLO NOI SIAMO IN GRADO DI PORTARE IN PRIMA PAGINA SUI MOTORI DI RICERCA IL TUO VECCHIO SITO, SENZA MODIFICARLO MINIMAMENTE!... NON SPENDERAI UNA LIRA PER RIFARE IL TUO SITO E PAGHERAI IL POSIZIONAMENTO SOLO A RISULTATO OTTENUTO!...

SE VUOI CHE IL TUO SITO SIA IL PRIMO SU INTERNET
SCRIVICI O TELEFONA AL NUMERO 339 8016729
scrivici
PROMOZIONE SITI INTERNET'
ECCO 5 CONSIGLI PER FARE DIVENTARE PRIMO SU GOOGLE IL TUO SITO WEB:

  • 1° - Rivolgersi a un webmaster esperto in SEO come www.miositoweb.com
  • 2° - Creare un sito ricco di contenuti, perchè i motori danno molta importanza alle parole, ai siti con tanti dati interessanti.
  • 3° - Creare delle pagine ordinate con tanti paragrafi e titoli e contenuti, che attirino il visitatore e gli spider dei motori di ricerca.
  • 4° - Aggiornare spesso il contenuto delle tue pagine per invogliare gli spider dei motori a tornare a visitarti più spesso.
  • 5° - Creare un sito semplice, e collegare alla Home page tutte le tue pagine web più importanti.
    Tutti questi e moltissimi altri suggerimenti sono elencati nella sezione PROMOZIONE DEI SITI.
    Comunque il PRIMO suggerimento è il più importante, per non rischiare di creare un sito web che alla fine nessuno vedrà mai su internet perchè nascosto al millesimo posto.

  • SOLO 3 ESEMPI DI SITI CREATI DA NOI :

    PRIMI su GOOGLE e gli altri motori di ricerca.


    LIBRO GRATIS CUCINA

    Un sito creato da noi che regala un libro gratis di cucina regionale.

    MOP - BOLOGNA

    Il sito dei Grandi Magazzini MOP a Bologna

    STUDIO ORAZI a BRESCIA

    Studio Orazi a BRESCIA - Consulenza fiscale e amministrativa e societaria





    RITORNO ALLA HOME PAGE




    PER ULTERIORI INFORMAZIONI TELEFONA AL NUMERO 339 8016729